Italian

Conclusione del progetto di psico-motricità

Conclusione del progetto di psico-motricità

Oggi pomeriggio, nella palestra della scuola si è svolta l’ultima lezione, per le due  seconde, del progetto di psico-motricità iniziato nel mese di febbraio e seguito da Alessandra, l’esperta esterna.

La lezione conclusiva è stata aperta ai genitori delle rispettive classi e si è posta come momento riassuntivo e di raccordo del lavoro svolto.

Essa si è articolata in due parti: il tempo degli esercizi ed il tempo dei giochi.

Nella prima, i bambini suddivisi in piccoli gruppi hanno eseguito i diversi esercizi svolti durante il percorso,  mostrando ai propri genitori le abilità acquisite. Hanno saltato con la corda e tirato i palloni in porta; hanno fatto canestro e camminato in equilibrio sulla trave; hanno fatto le capriole sul materasso e si sono arrampicati sulle spalliere.

Dopo aver ricevuto gli applausi di tutti, i nostri bimbi hanno potuto divertirsi con la seconda parte della lezione: i giochi!

Il primo gioco, scelto tra i numerosi proposti durante l’anno, è stato “il gioco delle pozzanghere”. Con la musica e i cerchi sparsi per la palestra, i piccoli dovevano andare in giro, correre e divertirsi avendo cura di entrare dentro i cerchi in gruppi di tre allo stop della musica. Chi rimaneva fuori si fermava per un turno.

Il secondo è stato “il gioco della rete e dei pesci”. Bisognava andare da una parte all’altra della palestra facendo attenzione a non rimanere impigliati nella rete rappresentata da alcuni compagni sparsi in centro.

Infine, è stato il turno delle “belle statuine”, il terzo gioco. Liberi di muoversi, di correre e di saltare, i bambini dovevano restare immobili, appena la musica veniva fermata, nella posizione in cui ciascuno si trovava. Non sono mancati i momenti di divertimento, soprattutto osservando le simpatiche espressioni che ciascuno di loro assumeva allo stop della musica.

Insomma, oggi in palestra ci siamo proprio divertiti!

Bravi bimbi e grazie ad Alessandra per il lavoro svolto..

Le maestre